Comune di CELICO » Territorio » Personaggi » Vincenzo Via

 

CARATTERE: 

carattere Medio Carattere Grande Carattere Grande



SCN 2018

CUC

albo pretorio

amministrazione trasparente

RPD

Delibere di Giunta

avcp

ac

anti corruzione

contatti

Fatturazione Elettronica

organi di governo

uffici

cert

Modulistica

cr

IUC

suap

sue

ipa

Geoportale Comunale

Celico Città Celeste

 CCC

Lettura Contatori Acqua

Contatori

Link Utili

RACC_DIFF
 
Monitoraggio Olfattometrico
 
Provincia di COSENZA
Regione CALABRIA
Bollettino Ufficiale della Regione Calabria
Gazzetta Ufficiale
Visure Catastali OnLine

Social

ped

Vincenzo Via

Vincenzo Via

Vincenzo Via fu teologo di grande dottrina e filosofo. Fu Provinciale dell’Ordine dei Minimi e  scrisse a Lion, nel 1618, il libro De Carnium abstinentia brevis disputatio, opera con la quale s’ingegnava a dimostrare che Cristo e gli Apostoli si erano astenuti dal mangiare carne. L’apparire del libro suscitò seri allarmi, ed alcuni religiosi di conclamata autorità non esitarono a ricono­scerlo pericoloso ritenendolo di sapore eretico; un Padre Gesuita spagnolo volle confutarlo; il Padre dei Minimi Francesco Lanovio ne scrisse contro. Vin­cenzo Via rispose pubblicando, nel 1645, a Bologna un’altra opera intitolata Crux ominium religionium asperiorque Minimorum, con la quale confermava le sue doti di uomo colto.Le sue  doti ebbero il riconoscimento, allora molto ambito, dell’Accademia Cosentina che lo nominò suo componente. Lasciò manoscritta l’Anatomia Sacra, tutt’ora inedita.

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.136 secondi
Powered by Asmenet